News

Terragnolo cimbra

Sabato 26 maggio 2018 si svolgerà a Terragnolo (TN) una manifestazione dedicata alla cultura ed alla tradizione cimbra, alla quale parteciperanno i rappresentanti delle varie realtà cimbre del Trentino e del Veneto.

Scarica la locandinaDownload

Tersle - Rosario in lingua cimbra a Rotzo

Venerdì 25 maggio 2018 alle ore 20:15, presso la chiesetta di S. Margherita a Castelletto di Rotzo (Vicenza), verrà recitato il S. Rosario in lingua cimbra.

Concluso il corso di cimbro 2017/18

Giovedì 22 marzo scorso si è concluso il corso di lingua cimbra 2017/18, organizzato dall’Istituto di Cultura Cimbra di Roana in collaborazione con la Biblioteca Civica di Rotzo, e tenuto da Lauro Tondello e Gianni Vescovi Vischofar.

Il corso, iniziato in autunno, è stato suddiviso in due parti. Un corso base, rivolto soprattutto ai principianti, durante il quale si sono affrontati i principali elementi di grammatica e la lettura di alcuni brani, tratti da “I racconti di Luserna”. La seconda parte del corso è invece stata dedicata al dialogo in lingua cimbra, al fine di incentivare un uso attivo della lingua.

Circa una trentina di persone (fra cui molti giovani) ha frequentato le lezioni, dimostrando un vivo interesse per la lingua e per la cultura cimbra. A tutti i partecipanti, e agli insegnanti, va il ringraziamento dell’Istituto di Cultura Cimbra per la buona riuscita del corso, con l’augurio di ritrovarsi insieme il prossimo autunno.

Il Vangelo secondo Matteo tradotto in cimbro

Dopo le traduzioni in lingua cimbra dei vangeli di Luca, di Giovanni e di Marco, l’Istituto di Cultura Cimbra  può finalmente pubblicare la traduzione in lingua cimbra del Vangelo secondo Matteo, frutto dell’impegno di Giovanni Vescovi  Vischofar di Camporovere. Nella sua intensa e bella introduzione, mons. Giandomenico Tamiozzo mette in evidenza l’importanza di questa pubblicazione non solo sul piano linguistico, ma anche sul piano religioso e spirituale. Egli ha scritto: “Grazie di cuore a Gianni Vescovi per questo dono che egli fa  a tutti coloro che amano il cimbro, che lo desiderano conservare o apprendere, e che attraverso la lettura di questo testo potranno magari capire e amare di più la parola di Gesù”.

Nel Vangelo secondo Matteo sono in chiara evidenza alcuni aspetti del messaggio cristiano, come quello  secondo cui “la perfezione non consiste nella minuziosa osservanza della Legge mosaica, ma nella imitazione dell’agire di Gesù che si esprime nel vivere la legge dell’amore” (Tamiozzo). È l’aspetto indicato con forza anche nel libro che San Matteo tiene in mano nella raffigurazione dell’affresco dipinto nell’abside del Duomo di Asiago: “Non chi dice Signore, Signore, entrerà nel Regno dei cieli, ma chi fa la volontà del Padre che è nei cieli” (questa raffigurazione è riprodotta nella retrocopertina di questo Vangelo in lingua cimbra). Sappiamo che San Matteo Evangelista è il Patrono di Asiago e la sua figura domina imponente anche sulla facciata del Duomo.

Un altro tratto importante nel Vangelo secondo Matteo sono le beatitudini, che nei secoli scorsi sull’altopiano nelle chiese erano solo tradotte dal latino, perché non era permesso l’uso della Bibbia in lingua volgare. “Zeelighe dii ba zeint erme bran me Gott, ambia Gott senk  innandaar in zain raich. Zeelighe  dii ba zeint in de moolekhot, Gott bill troostan ze…” (Beati quelli che sono poveri di fronte a Dio, perché  Dio dona loro il suo regno. Beati quelli che sono nella tristezza, Dio li consolerà…). Sono le beatitudini che  Gandhi conosceva a memoria e che “gli faceva dire che se avesse incontrato un cristiano coerente con il suo insegnamento, lui stesso si sarebbe fatto cristiano” (Tamiozzo).

Particolarmente consolanti  sono le parole finali del Vangelo secondo Matteo, dette da Gesù per sostenere il cuore nelle fatiche e nelle sofferenze della vita spesso così dura: “Un bisset ba ich bill zeinan hortan met ogandarn, alle de taghe, fintz amme ende bon dar belte” (E sappiate che io sarò sempre con voi, tutti i giorni, fino alla fine del mondo). Vivere uniti a Cristo in ogni situazione, in ogni momento. Tamiozzo ricorda le parole di Papa Ratzinger che raccomandava di leggere ogni giorno il Vangelo e che ha scritto: “Meditate spesso la parola di Dio. Scoprirete che i pensieri di Dio non sono quelli degli uomini; sarete portati a contemplare il vero Dio e a leggere gli avvenimenti con i suoi occhi”. Guardare il mondo con gli occhi di Dio. Il Vangelo tradotto in lingua cimbra può essere una occasione per fare questa riscoperta.

Minority SafePack

"Minority SafePack": un milione di firme a sostegno delle minoranze linguistiche dell'Unione Europea. Questo l’obiettivo del progetto Minority SafePack, con il quale si chiede alla Commissione europea di varare una serie di misure per migliorare la tutela delle minoranze e per rafforzare le diversità culturali all'interno dell’Unione. Il Minority SafePack è un progetto attivato dal basso, dagli stessi cittadini europei, che include un insieme di misure per la tutela delle persone appartenenti ad una minoranza nazionale e linguistica e per il mantenimento e lo sviluppo del patrimonio culturale europeo, nel rispetto e nella valorizzazione della varietà culturale e linguistica che caratterizza il Vecchio Continente, dove circa 50 milioni di persone appartengono ad una comunità di minoranza.

Servono un milione di firme affinché la Commissione europea debba dare seguito all'iniziativa, ed è inoltre necessario che almeno 7 Stati membri raggiungano la soglia a loro assegnata, che per l’Italia è di 55.000 firme. Per firmare bastano pochi minuti: basta entrare nel sito http://www.minority-safepack.eu/ cliccare su sign.it! poi selezionare il Paese di appartenenza, compilare accuratamente tutti i campi richiesti ed infine cliccare sul bollo blu con la scritta “sostieni”. C’è tempo fino al 3 aprile 2018.

ISTITUTO DI CULTURA CIMBRA
“Agostino Dal Pozzo”

via Romeo Sartori, 20
36010 ROANA (Vicenza)
Email: cimbri7comuni@gmail.com

‘S HAUS DAR TZIMBRISEN BISSEKHOT
“Agustin Prunnar”

Romeo Sartori bèg, 20
36010 ROBAAN (Viséntz)

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie. Usando il nostro servizio accetti l'impiego di cookie in accordo con la nostra cookie policy. Dopo l'accettazione si consiglia di ricaricare la pagina. Cookie Policy