News

Mario Rigoni Stern: vita, guerre, libri

Un libro per conoscere Mario Rigoni Stern. Per conoscerlo meglio, per stimarlo di più. Un libro di 350 pagine scorrevoli, con 15 capitoli intensi, carichi di situazioni, di personaggi, di storia. Non un libro celebrativo, accademico, ma discreto, amichevole, come lo stile e l’opera di Mario Rigoni Stern. L’autore, Giuseppe Mendicino, viene da appassionate letture, da ostinate ricerche, da lunghe conversazioni con lo scrittore di Asiago e con tanti suoi amici e conoscenti, per darci sintesi, collegamenti, per farcelo sentire ancora vivo, per farci sentire ancora in sua compagnia. Il libro di Giuseppe Mendicino è sulla linea di un incontro fatto anni or sono in municipio ad Asiago, il 28 agosto 1979. L’anno prima era stata pubblicata “Storia di Tönle”, con grande successo di critica e di pubblico e con i premi Bagutta e Campiello, i due più prestigiosi premi letterari italiani. Il Comune di Asiago e la Comunità Montana dei Sette Comuni hanno organizzato un omaggio allo scrittore di Asiago, “un incontro di stima e di riconoscimento” alla sua persona e alla sua opera. Tra gli altri hanno partecipato il poeta Andrea Zanzotto e lo storico Mario Isnenghi, ricordati più volte da Giuseppe Mendicino nella sua trattazione. Andrea Zanzotto ha messo in evidenza la sua amicizia con Rigoni Stern, la sia ammirazione per il suo memorialismo non chiuso e complicato, ma aperto, “sconfinatamente aperto, come quelle immense pianure di Russia in cui c’era tanto gelo di neve e tanto calore di umanità”. Zanzotto diceva anche di ammirare lo stile di Rigoni Stern “in cui il linguaggio dell’uomo è legato al bioritmo della realtà”, lo stile di uno “che ha quella fiducia nella realtà che proviene da chissà dove…”. Mario Isnenghi in quell’incontro ha messo in rilievo come il modo di raccontare la storia in Rigoni Stern è sempre corale, collettivo, anche quando parla di vicende individuali. “E questo è un modo di fare storia assai moderno. Oggi si è stanchi della grande storia, della storia di sole guerre e di sole battaglie… La storia la si vede ormai anche nella vita quotidiana della gente“, al di là dei confini e delle frontiere. E Mendicino già nella sua introduzione indica come nello sguardo di Rigoni Stern, “dalle montagne, gli orizzonti lontani, oltre le vette e le nubi, sono liberi da frontiere e da bandiere”. Nell’incontro ad Asiago nel 1979 la Comunità Montana dei Sette Comini ha riconosciuto il forte legame di Rigoni Stern con la sua terra e con la sua storia, legame che “non è nostalgia, evasione dal presente, ma attenzione di cogliere i mutamenti di fondo, la dinamica delle forze primordiali, tentativo di rivivere quel passato per rifarlo in qualche modo fecondo”. Anche la tradizione cimbra non è qualcosa da celebrare o da rievocare, ma da rivivere in modo fecondo. Le indicazioni emerse in quell’incontro sembrano aver ispirato anche il poderoso lavoro di Giuseppe Mendicino, un vero riconoscimento di stima e di gratitudine per “vita, guerre e libri” dello scrittore di Asiago.

Premiazione del concorso “Tönle Bintarn” 2016

Sabato 11 giugno 2016, alle ore 16:00 presso la sede dell’Istituto Cimbro di Luserna, avrà luogo la premiazione del concorso di scrittura “Tönle Bintarn”.

Tersle - Rosario in lingua cimbra a Rotzo

Martedì 24 maggio alle ore 20:15 presso la chiesetta di S. Margherita a Castelletto di Rotzo (VI), verrà recitato il S. Rosario in lingua cimbra.

Convegno “Chiese e popoli delle Venezie nella Grande Guerra”

L’Istituto di Storia di Vicenza, con il sostegno della Fondazione Don Primo Mazzolari, partecipa al ricordo e alle indagini sul primo conflitto mondiale con un convegno intitolato “Chiese e Popoli delle Venezie nella Grande Guerra”. La due giorni di studio rappresentano un’occasione per ripercorrere e approfondire, con l’intervento di specialisti, temi che spaziano dalle reazioni alla guerra in seno alla Chiesa, divisa tra patriottismo e pacifismo, fino alla questione degli sfollati, ossia l’abbandono precipitoso di interi paesi, specie in Veneto e Friuli, anche grazie al recupero di documenti e notizie inediti.

A Vicenza, nel pomeriggio di venerdì 27 maggio 2016, con inizio alle ore 15:30 presso la sede dell’Istituto in Contra’ San Francesco 41, il segretario generale Giorgio Cracco introdurrà la prima parte, alla quale parteciperanno Gianpaolo Romanato, Alba Lazzaretto, Mariano Nardello, Luca De Clara e Annibale Zambarbieri.

Il giorno seguente, sabato 28 maggio 2016, presso la sede dell’Unione Montana “Spettabile Reggenza dei Sette Comuni”, in piazza Stazione ad Asiago, con inizio alle ore 9:30 e fino alle 13:00, il convegno sarà maggiormente incentrato su quanto accaduto nell’Altopiano dei Sette Comuni e sul tema del profugato. Dopo il saluto delle autorità locali prenderanno la parola Giorgio Vecchio, Paolo Malni, Matteo Ermacora, Albarosa Ines Bassani, Sergio Bonato e Emanuele Cerutti.

Il convegno gode del patrocinio del Comune di Vicenza, dell’Unione Montana Spettabile Reggenza dei Sette Comuni e di tutti i comuni altopianesi. La partecipazione è libera, fino all’esaurimento dei posti disponibili.

Per informazioni: www.istitutodistoria.it

 Scarica la locandina Locandina

Mostra “Gli Altipiani Cimbri nella Grande Guerra”

A Luserna/Lusérn (TN) è stata inaugurata la mostra annuale “Gli Altipiani Cimbri nella Grande Guerra”. La mostra resterà aperta tutti i giorni, fino al 2 novembre 2016, dalle ore 10.00 alle 12.30 e dalle ore 14.00 alle 18.00.

Per informazioni:

Centro Documentazione Luserna / Dokumentationszentrum Lusérn
Via Trento / Stradù, 6 - 38040 Luserna / Lusérn (TN)
tel. e fax +39 0464.789638

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - www.lusern.it

Scarica la locandina Locandina

ISTITUTO DI CULTURA CIMBRA
“Agostino Dal Pozzo”

via Romeo Sartori, 20
36010 ROANA (Vicenza)
Email: cimbri7comuni@gmail.com

‘S HAUS DAR TZIMBRISEN BISSEKHOT
“Agustin Prunnar”

Romeo Sartori bèg, 20
36010 ROBAAN (Viséntz)

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie. Usando il nostro servizio accetti l'impiego di cookie in accordo con la nostra cookie policy. Cookie Policy